• Seguimi su Youtube
  • Seguimi su Ustream

Intimidazione pseudo mafiosa di Monti a Renzi

apr 4, 2014 - scritto da     Categoria : Blog

 

“Noi vogliamo aiutare Renzi a correre, questo è molto importante, e vorremmo aiutarlo a correre senza andare a sbattere. e senza che, non rendendosene conto, magari corra all’indietro”.

Questo virgolettato non appartiene a Totò Riina, in una delle sue minacce ai magistrati di Palermo, e nemmeno a qualche mafioso che intima ad una delle sue vittime, come deve comportarsi per evitare problemi di salute – “senza andare a sbattere” – o di farci perdere tempo perché è scemo – “non rendendosene conto, magari corra all’indietro” -.

Questo virgolettato appartiene al cosiddetto Professor Mario Monti (non si capisce perchè i giornalisti continuano a chiamarlo professore, visto che è innanzitutto Senatore (purtroppo all’ergastolo, cioè scusate, a vita) e poi membro del consiglio direttivo del Club Bilderberg, referente europeo della Commissione Trilaterale e membro della Goldman Sachs) mentre sta parlando del Presidente del Consiglio Matteo Renzi!

La mia impressione è che ci troviamo in un grande film dell’horror in cui il Paese si è trasformato in un ristorante di una catena in franchising in mano ad una manica di camerieri inetti (Renzi, Letta, etc.), capicameriere venduti (Monti, Draghi, Barroso, Merkel, Van Rompuy, etc.), un amministratore pro tempore locale (Napolitano) e a degli spietati capi supremi (Rockfeller, Rothschilds, massoneria anglo israeliana, gesuiti, etc.) che non guardano in faccia nessuno!

Proprio oggi Renato Brunetta ha dichiarato: “non mi fido più di Renzi, è esattamente come Monti”……     ma va?

3893