• Seguimi su Youtube
  • Seguimi su Ustream

IMPEACHMENT POPOLARE

gen 1, 2014 - scritto da     Categoria : Blog

Il Movimento 5 Stelle presenterà nel mese di Gennaio 2014 la richiesta di impeachment nei confronti del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Molti italiani spesso fanno seguire alle lamentele per lo stato pietoso in cui si trova il nostro Paese, una domanda: cosa possiamo fare VERAMENTE per cambiare le sorti della Nazione? Beh, ecco la risposta, semplice semplice! Rendiamo la richiesta di Impeachment collettiva e, soprattutto, popolare!

Perchè collettiva? Ma perchè il Presidente della Repubblica non è l’unico responsabile della situazione disastrosa in cui versa il nostro Paese. E’ da molti anni che avviene un sistematico smantellamento di tutte le sovranità, da quella politica a quella monetaria, passando per quella alimentare etc. etc. Il 2 aprile del 2012, l’avvocato Paola Musu ha presentato una formale denuncia contro TUTTE le massime cariche dello Stato: Presidenti della Repubblica, Presidenti del Consiglio, Ministri e Parlamentari dal 1992 al 2012.

Perchè popolare? Perchè potrebbe essere presentata da tantissimi italiani, diciamo centinaia di migliaia. Se tanti italiani presentassero una denuncia come quella di Paola Musu, potremmo veramente trasformare l’impeachment in un’azione popolare e collettiva, cioè non solo verso Napolitano, ma nei confronti di TUTTI i maggiori responsabili dello sfacelo attuale e non solo da parte di una forza politica, ma da parte di TUTTO IL POPOLO ITALIANO!

Dall’Aprile 2012 ad oggi sono state presentate circa 300 denunce oltre a quella dell’avvocato Musu. Purtroppo sono state tutte insabbiate. Infatti nessuno, per quanto io ne sappia, ha ricevuto notizia di archiviazione nonostante la richiesta formale, ai sensi dell’articolo 408 c.p.p., di essere informati in caso di archiviazione. Solo una denuncia ha avuto un esito diverso dall’insabbiamento. Infatti il sostituto procuratore della procura di Velletri ha indagato il denunciante, Matteo Cerasuolo, per calunnia nei confronti dei denunciati. Il denunciante ha risposto alla procura chiedendo conto del fatto che il magistrato avrebbe dovuto dare inizio alle indagini nei confronti delle persone denunciate anzichè indagare per calunnia il denunciante! La risposta del sostituto procuratore è stata la sua richiesta di trasferimento!

Però se le denunce fossero centinaia di migliaia e se poi molti cittadini si recassero in procura per chiedere notizia, forse la cosa potrebbe avere esiti diversi. E poi resta sempre l’eventualità di rivolgersi presso corti sovranazionali!

Insomma il mio augurio per tutti noi è che anzichè lamentarci, si cominci finalmente ad ATTIVARCI!

IMPEACHMENT COLLETTIVO E POPOLARE!


5906