• Seguimi su Youtube
  • Seguimi su Ustream

Salvo5.0 SFIDA LA ZANZARA!

nov 8, 2013 - scritto da     Categoria : Blog

 

Aggiornato, a sfida fatta, il 5 dicembre 2013. Qui sotto trovate un video riassuntivo che spiega come e’ andata!

.

.

Da qui l’articolo originale pubblicato l’8 novembre 2013.

Amo le sfide! Chi segue Salvo5.0 da un po’, lo sa bene perché magari ricorderà la sfida lanciata (poi accolta e implementata) a Luca Telese, all’epoca conduttore della trasmissione televisiva “in Onda” su La7.

Mi resterà sempre il dubbio se Telese accetto’ quella sfida proprio perché sapeva che pochi giorni dopo quella trasmissione, in cui io e il mio amico blogger e scrittore Francesco Amodeo andammo a dire, fra l’altro, che la giornalista Lilli Gruber, in forze presso la stessa rete televisiva, aveva partecipato per due volte alle riunioni del gruppo Bilderberg senza mai raccontare nulla, avrebbe lasciato La7 per trasferirsi altrove! Chissà! Do comunque atto a Luca Telese, non solo di aver permesso a due quasi sconosciuti di andare in televisione, ma anche di aver consentito, per la prima volta nella storia della televisione, che un ospite portasse in studio la sua attrezzatura per fare, contemporaneamente alla riprese ufficiali, una diretta streaming di tutto quanto accadeva in studio, compresi antefatto, post registrazione, pause pubblicitarie etc. etc.!

Eccomi quindi a spiegare da dove nasce l’idea di questa nuova sfida: subito dopo la fine dello “Tsunami Tour” fui contattato dalla redazione di Radio24, per conto del programma “La Zanzara” condotto da Giuseppe Cruciani e David Parenzo. Volevano che io intervenissi in trasmissione per raccontare la mia storia di “grillino” attivo in un’esperienza cosi’ importante! Io rifiutai l’invito perché in quel momento non volevo assolutamente aggiungere ulteriore esposizione al mio “personaggio” già sovraesposto grazie all’esperienza appena vissuta. Inoltre ero perfettamente a conoscenza di cosa può succedere se ci si affida incautamente a portata di pungiglione dell’affiatato duo di insetti!

Dal giorno (28 maggio 2013) in cui trasmisi quel “miscappaladiretta” in cui dichiaravo di voler lasciare questo “Paese di merda” per tutta una serie di vicissitudini occorsemi (vedi articolo per i dettagli), e, ancora di più quando poi cambiai idea e decisi di restare (vedi articolo per i dettagli), fui letteralmente massacrato (mediaticamente si intende), con citazioni quasi quotidiane, dal famoso duo di conduttori!

Perché allora questa sfida? Molto semplice. I media italiani, sono a mio parere UNA DELLE PRINCIPALI CAUSE dello stato in cui versa questo povero Paese. Il fatto che essi, siano parte integrante del sistema, e’, secondo me, dimostrato ANCHE (ovviamente non sono cosi’ megalomane da pensare SOLO) dal modo con cui hanno trattato il sottoscritto! Quel drammatico video del 28 maggio ha infatti avuto milioni di visualizzazioni (perché oltre alle 15mila del mio canale, tutti i maggiori giornali lo hanno scaricato e diffuso autonomamente). Era evidente l’obiettivo dei giornali: screditare il Movimento 5 Stelle perché un esponente, ritenuto, per la sua grande visibilità del momento, erroneamente un simbolo, si era rotto le scatole e aveva deciso di lasciare tutto! Ancora oggi a distanza di 6 mesi, ricevo più volte al giorno la stessa domanda su twitter: ma tu non eri quello che doveva lasciare questo Paese di merda? Moltissimi italiani collegano il mio nome ESCLUSIVAMENTE a quel video. E dire che ci sono, per fortuna, una minoranza di poche migliaia di cittadini che invece hanno seguito centinaia di ore di trasmissioni fatte sui più svariati argomenti, molto più importanti delle mie scelte personali(residenza ndr).

In questi mesi ho intervistato infatti personaggi come(in ordine cronologico): Peter Gomez, Enrico Mentana, Jacopo Iacoboni, Martina Proietti, Virgilio Violo, Ilaria Borrelli e Guido Freddi, Maurizio Pallante, Marta Ottaviani, Giuseppina Torre, Francesco Cafiso, Giacomo De Girolamo, Sergio Di Cori Modigliani, Paola Musu, Matteo Cerasuolo, Francesco Amodeo, Oliviero Beha, Paolo Ferraro, Umberto Rapetto, Claudio Borghi, Salvatore Tamburro, Alessandro Meluzzi, Marco TravaglioAlessandro Maiorano, Domenico Finiguerra, Salvatore Borsellino, Remo Longone, Luigi Morticelli, Michelina Capato, Alessandro e Alessio De Angelis, Riccardo Arrighini, Giulietto Chiesa, Giorgio Muccio, Christian ZohoungbogboSilvestro Montanaro oltre ad una lunga lista di attivisti ed eletti del Movimento 5 Stelle!

Perché’ i media italiani non hanno mai ripreso NESSUNA delle trasmissioni elencate qui sopra? Vogliamo pensare che il Paese dove va a risiedere Mandarà sia più importante e interessante delle dichiarazioni di tanti personaggi illustri? Possibile che agli italiani interessi parlare di un mio sfogo per alcuni problemi personali, e invece non interessi nulla sapere, per esempio, che Paolo Ferraro ha scoperto una serie enorme di fatti ECLATANTI che riguardano la magistratura, i servizi segreti, l’esercito, le potenti lobbies degli psichiatri? Possibile che agli italiani non interessi conoscere la vita di Thomas Sankara e il fatto che il suo assassino venne ricevuto come ospite d’onore del Presidente del Consiglio Mario Monti e del ministro della Cooperazione internazionale Andrea Riccardi? Possibile che gli italiani non siano interessati a scoprire le denunce di un dipendente comunale di Firenze che ha fatto condannare Matteo Renzi? La lista potrebbe continuare molto a lungo!

Evidentemente ai media italiani interessa solo far passare le notizie che riguardano le fidanzate di Berlusconi, la lunghezza delle code dei cagnolini da salotto (forse perché in effetti i media sono i cagnolini da salotto dei potenti)….oppure, ovviamente, per gettare fango sull’unico Movimento politico che interpreta il VOLERE del popolo (si certo POPULISTA), i media pensano che agli italiani possa fregare qualcosa di quello che succede ad un signor nessuno come il sottoscritto!

Bene, allora cari Cruciani e Parenzo, siete pronti a dimostrare che sto dicendo delle stupidaggini? Vogliamo parlare e pubblicizzare i temi che mi stanno veramente a cuore e che tutti gli italiani dovrebbero conoscere? Volete dimostrare che oltre che creare problemi ad una delle poche industrie alimentari superstiti in Italia, volete anche contribuire all’apertura degli occhi degli italiani? Se la risposta e’ si, accettate la mia sfida! Sono pronto ad accettare, seppur con qualche mese di ritardo, il vostro gentile invito.

Ovviamente pongo delle condizioni…..perché come si dice in Campania, acca nisciunu e fess!

1. dovremo collegarci attraverso il PC in video e audio, in modo che io possa trasmettere in diretta streaming l’intera trasmissione (o meglio, il frammento che mi vedrà ospite).

2. non dovranno intervenire altri ospiti mentre chiacchieriamo noi 3. Credo che già il vantaggio di essere due contro uno sia sufficiente!

3. dovrete pubblicizzare nella vostra pagina facebook, tramite twitter e con un messaggio audio chiaro e comprensibile, il mio canale youtube presso cui io trasmetterò lo streaming. Questa richiesta NON e’, come potreste pensare, per sfruttare voi ed avere pubblicità al mio canale. O meglio non solo per questo! Il motivo più importante e’ che voi sarete sottoposti al giudizio dell’audience del mio canale e inoltre se farete delle interruzioni, butterete giù come fate a volte con i vostri ascoltatori etc., chi segue la diretta si renderà conto di quello che succede. Infine, il pubblico che ci seguirà in diretta streaming, potrà commentare sulla chat dello streaming e io leggero’ qualcuno dei commenti….e allora vedrete che non saremo in 2 contro 1, ma in 10 mila contro 2! Ve la sentite?

4. io sarò, se accetterete, vostro ospite in qualità di singolo cittadino. Non ricopro nessun ruolo ufficiale per il Movimento 5 Stelle. Pertanto qualsiasi tentativo di farmi delle domande sul Movimento, sara’ respinto! Il mio obiettivo e’ solo quello di far sapere ai vostri ascoltatori, che oltre a quel video per cui mi avete fatto fare la figura del coglione per 6 mesi, esiste una mole enorme di lavoro svolto con contributi estremamente interessanti. Non perché io fossi il conduttore, ma solo grazie ai tanti ospiti illustri che mi hanno concesso il loro tempo.

Dico ai miei lettori, che con questa sfida io mi sento di raggiungere un utile risultato comunque. Infatti, se voi accetterete la sfida, allora raggiungerò l’obiettivo di far sapere a molti italiani che oltre al “Paese di merda, vado via” c’e’ di più, se al contrario non la accetterete, i lettori avranno una conferma che anche voi fate parte di quei media servi e utili solo a spargere fango, ma scappate quando c’e’ da fare vera informazione!

La vostra redazione ha il mio numero, ora tocca a voi!

4984