• Seguimi su Youtube
  • Seguimi su Ustream

Messaggio al Popolo italiano dell’Ispettore Capo di Polizia Giuseppe Quarta. “Denunciate gente, non abbiate paura!”

mag 22, 2015 - scritto da     Categoria : Blog

Ieri ho avuto l’onore di intervistare un uomo veramente coraggioso. E’ stato lui a contattarmi l’indomani della partenza della campagna #denunciaunabanca. Giuseppe Quarta, è un Ispettore Capo di Polizia. Di quella Polizia che non ha i soldi per comprare la carta per le fotocopie o il carburante per le auto di servizio o di quella Polizia che manganella gli insegnati che protestano e protegge i black bloc che incendiano auto e spaccano vetrine!

Giuseppe Quarta è onesto come la maggior parte degli uomini e le donne delle forze dell’ordine. Ma ha una cosa in più della maggior parte di loro! Ha coraggio da vendere e forza sufficiente a dire di no ad un ordine se necessario!

L’intervista di ieri è stata una lezione per tanti cittadini onesti ma forse non troppo coraggiosi. Io credo che il coraggio sia come un virus, uno di quei virus che dovrebbe contagiare al più presto tutti noi, prima che sia troppo tardi.

All’interno dell’intervista, Giuseppe ha voluto lanciare un messaggio che qui riporto integralmente:

“non esistono banche oneste, ma persone oneste, e buone o cattive intenzioni. Come non esiste la “malagiustizia”, ma uomini giusti, scelti per far rispettare la legge, e altri che la disonorano. Purtroppo il sistema ha messo in atto la politica del “divide et impera“. La pubblica amministrazione non è immune. Tra noi appartenenti alle forze dell’ordine, esiste lo stesso sistema. Ci dividono in settori, ci costringono ad affogare nella burocrazia, e così dimentichiamo il senso della nostra missione, Onorare il giuramento fatto sulla costituzione, far rispettare la legge, difendere i cittadini, i loro diritti, e garantire la loro sicurezza. Ci ritroviamo così ad eseguire ordini illegittimi, senza che ce ne accorgiamo. Allora, cosa e chi ci può “svegliare” da questo stato di cose? Voi cittadini! Le vostre armi? L’onestà, la condivisione, la non violenza, e fiumi di denunce. Denunciate gente, denunciate in massa. Non abbiate paura, non ora. Ora è il momento storico giusto per far capire ai poteri forti che noi non esitiamo, e che noi esistiamo. Che non ci arrendiamo. Che non ci suicidiamo. E che non ci fidiamo. Iniziate a denunciare le banche, ma con onore. Dobbiamo smantellare il sistema, non le persone. Loro sono come noi.

Per chi volesse ascoltare le parole di Giuseppe Quarta dal vivo, ecco il video:


3038